Alba in Malga a Segusino (TV)

11109026_907782492619961_3087940678496876089_oIeri ho vissuto un’esperienza davvero unica ed emozionante: ho assistito all’alba sulle prealpi trevigiane.

11062036_907782662619944_402242647791529654_nSveglia alle 4.30 e partenza per Segusino, direzione Malga Molvine “Binot”.

Questa piccola malga nel cuore delle prealpi si trova a circa 1150 metri di altitudine e gode di una splendida vista panoramica sulla vallata circostante.

11214031_907782632619947_4810504713907020761_nAl mio arrivo sono stata accolta da Serena e Gildo, i due proprietari, che da sempre gestiscono questo piccolo angolo di paradiso con passione e dedizione.

Qui chiunque arrivi, a piedi, in macchina o addirittura a cavallo, può gustare ottimi spuntini a base di formaggi di malga e insaccati di produzione propria e godere della pace di questo luogo.

Dopo aver assistito da vicino alla11403211_907784669286410_3393378532225540706_n mungitura delle mucche, ho seguito il signor Gildo al pascolo, il quale mi ha spiegato che a seconda del periodo dell’anno, dell’altitudine del pascolo e del tipo di alimentazione delle mucche, il formaggio creato con il loro latte assume caratteristiche diverse.

Quello prodotto nei mesi da giugno a settembre è il più pregiato e apprezzato, ottenuto esclusivamente con latte di mucca d’alpeggio.

Mentre ascoltavo i racconti di Gildo, ecco che da dietro un monte ha cominciato a spuntare l’alba.

Che emozione vedere il sole affacciarsi prima timidamente sulla vallata e poi salire lentamente in cielo. Un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita!

11698864_907782452619965_8131036721982104991_o  11667264_907782732619937_5548564984581043139_n

Successivamente siamo tornati in malga per la colazione10559930_907786199286257_1740623780223052038_n.Un vero pasto da malgari, a base di pane fatto in casa, salame, formaggio stagionato e polenta arrostita.

11537579_907788455952698_3480040946910098065_oDopo questa breve pausa, la signora Serena mi ha accompagnata nelle sale dove nascono tutte le creazioni casearie della malga.

Dal camino dove avviene l’affumicatura delle ricotte, alla macchina per fare il burro, fino al recipiente in rame dove il latte si trasforma in caglio.

Il formaggio viene poi messo a riposare per settimane e mesi su delle assi di legno, pronto poi per essere rivenduto ai mercati della zona o gustato dagli ospiti della malga.

11013539_907786575952886_6129458168787703546_o  988560_907786655952878_8130717950889775599_n  11538955_907786685952875_1923210780044123948_o

La mia mattinata si è poi conclusa con la visita al piccolo e caratteristico paesino di Stramare:11693806_907791092619101_1828929602311090345_n

poche case, tutte in pietra, con pochi abitanti dediti alla pastorizia e all’amore per il territorio incontaminato che li circonda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...